Creating IT Solutions for Complex IT Problems

DaniSoft nasce nel 1983 sulle ceneri di una società di consulenza e sviluppo software fondata due anni prima e dedicata quasi esclusivamente allo sviluppo in COBOL e BASIC interpretato su macchine AlphaTronic di Triumph Adler dotate di processori 8085A a 6 MHz. In quel periodo, rilevando il parco sorgenti delle procedure, iniziamo la nostra attività con il porting delle applicazioni esistenti verso il mondo ancora neonato di PC-DOS, MS-DOS e DR-DOS, e verso le prime macchine con processore 8088 di Intel, pur mantenendo in vita e assistendo regolarmente le esistenti installazioni in ambiente CP/M di Digital Research.

1980 - 1989

In quegli anni nasce "NPG" (acronimo di Nuova Procedura Gestionale), un software gestionale dedicato alle piccole e medie imprese la cui versione 1.00 vede la luce nel 1985. Al tempo le applicazioni dovevano tener conto di una limitazione fondamentale: lo spazio delle memorie di massa. Era ancora raro, infatti, l'utilizzo di dischi rigidi, ed il loro costo elevato ne precludeva la diffusione. Fu Western Digital, con il suo HD da ben 5 MB e 80 ms di tempo di accesso, che consentì la svolta che rese il gestionale disponibile alle piccole e medie imprese a fronte di un investimento hardware relativamente contenuto. Da quel momento in poi abbiamo fondato la nostra attività sul continuo adeguamento di NPG, il nostro gestionale, e su di un altro valore fondamentale: il servizio. Le aziende iniziavano infatti a sentire sempre più pressante l'esigenza di personale tecnico specializzato ed altamente qualificato che potesse garantire loro quella sicurezza ormai indispensabile, visto che iniziavano ad affidare al loro calcolatori dati contabili e gestionali che non potevano permettersi di perdere.

Nei primi anni di attività ci rendevamo conto, però, che la realtà locale non era ancora pronta per accettare quella rivoluzione che si era dimostrata l'informatica. Nella provincia, zona in cui al tempo operavamo, le grandi aziende avevano l'EDP al loro interno, e da parte delle piccole e medie imprese esisteva ancora una notevole resistenza all'informatizzazione. Opinione generale era che, dopotutto, carta e penna sarebbero rimasti insostituibili.

1990 - 1999

Dopo qualche anno la decisione: dovendo trovare nuove opportunità, stringemmo un accordo con IDS Nord di Milano, al tempo azienda leader nel settore del retail, per lo sviluppo di un nuovo software applicativo che consentisse alla grande distribuzione di avere sotto controllo tutti i dati riguardanti la vendita, dalle barriere POS di più supermercati fino ai mainframe del centro di distribuzione. Nasce così VisualPOS, complesso insieme di procedure scritte in Visual Basic per DOS, linguaggio di programmazione ad eventi da poco lanciato sul mercato da Microsoft. Ed è il 1993.

La collaborazione prosegue nel tempo, e sempre più ambiziosi progetti vengono messi in cantiere. Si passa alla telematica, ed i modem sono sempre più insostituibili per lo scambio di dati. Viene poi il momento delle carte a microprocessore, e qui accettiamo un'altra sfida: la programmazione firmware. Ecco che, in collaborazione con IDS Nord di Milano e T&M di Pistoia, vengono realizzate delle unità standalone munite di tastiera, display e lettori di smart cards per l'utilizzo nei più svariati esercizi commerciali: dal benzinaio alla discoteca, dalla piscina al centro commerciale. Nel frattempo anche la provincia in cui fino a pochi anni prima si incontrava tanta resistenza cambia, e le piccole e medie aziende si rendono conto che ormai senza l'informatica si è virtualmente tagliati fuori. Forti dell'esperienza accumulata nei dieci anni precedenti decidiamo di sfruttare l'occasione ritornando sui nostri passi, e riconfermando la nostra presenza nella zona rilasciando una nuova release di NPG. È ormai il 1998.

2000 - 2009

Ma gli ostacoli sono dietro l'angolo. Veniamo sempre più pressati da richieste di Clienti preoccupati per ciò che i telegiornali catastroficamente chiamano Millenium Bug. Come se ciò non bastasse, dall'inizio del 1999 la valuta utilizzabile in Italia non è più solo la Lira Italiana, ma le registrazioni contabili si possono tenere anche in Euro. Effettivamente era giunto il momento di una nuova "major" release del gestionale di casa. Ecco allora che nasce VNPG, la nuova versione di NPG ribattezzata con una V davanti per distinguere anche il cambio di compilatore utilizzato. È una procedura che unisce i vantaggi del suo predecessore come la facilità d'uso e completezza dei dati restituiti con la velocità che contraddistingue gli applicativi generati nel buon vecchio ambiente DOS. Ma il DOS ha ormai i giorni contati, sostengono a Redmond. E allora ecco la prossima svolta...

2010 - Oggi

Si, ne sono cambiate parecchie di cose dai tempi del CP/M. Sono cambiate parecchie cose anche nel modo in cui si scrive software. È sempre più raro che i programmatori "risparmino" bytes, lo spazio non è più un problema. Nemmeno la RAM non lo è più, e spesso e volentieri si spreca allegramente. Come sono lontani i tempi in cui per utilizzare la prima versione di NPG erano sufficienti due floppies da 5"¼ della capacità di ben 160 KB l'uno ed un calcolatore con "addirittura" 48 KB di RAM... Oggi l'aggressiva politica di marketing di Microsoft ha imposto Windows come sistema operativo desktop, e ormai questo è lo standard "de facto". Che fare, di fronte ad un mercato che reclama a gran voce la compatibilità con un sistema operativo di nuova generazione e con operatività completamente diversa dal buon vecchio DOS? Semplice: Rilasciare una versione Windows di NPG che unisca i vantaggi della versione DOS con la facilità d'uso dell'ambiente Windows... ma dopo un'attenta analisi del mercato, dell'usabilità nonché della prospettiva di domanda del prodotto è stato ritenuto opportuno sospendere la fase di beta-testing di WinNPG per concentrare le risorse di sviluppo su due nuovi settori ritenuti strategici: lo sviluppo di nuove applicazioni per Web in modalità SaaS e lo sviluppo di applicazioni per smart cards sulle nuove unità hardware di Ingenico.

Stay tuned...